giovedì 30 giugno 2011

Bossi e soci sono stati chiamati, dai Leghisti, a rispondere in tribunale delle loro falsità

E' arrivato il momento che anche il cosidetto Popolo Padano inizia a dare segni di risveglio. Sta diminuendo il numero dei boccaloni sempre pronti a farsi prendere per l'ano dalla Banda Bossi & C.
Il segnale più consistente è arrivato in questi giorni.
Nel recente raduno sul Sacro Prato di Pontida Bossi per l'ennesima volta ha elargito promesse a piene mani – Diminuzione delle tasse- Federalismo – Seccessione – Ministeri spostati in Lombardia -ecc. ecc.
Purtoppo per loro nel giro di pochi giorni queste promesse si sono rivelate per quello che erano, balle di fumo spacciate in grandi quantità al solito popolo bue destinato ad essere cornuto e mazzolato.
Ma i tempi cambiano e dopo mille inchiappettate qualcuno di loro ha finalmente aperto gli occhi e connesso il cervello.
Di fronte alla palese malafede dei loro capi un gruppo di Padani, circa 3.550, ha reagito dando vita alla raccolta di firme per presentare una denuncia all'autorità giudiziaria.
Per la prima volta hanno fatto ricorso allo strumento prezioso della “Class Action” che consente loro di unirsi assieme, farsi rappresentare da un unico legale ed ottenere il rinvio a giudizio dei colpevoli.
Questa azione potrebbe dare un colpo mortale ai dirigenti Leghisti.
Pare che il legale, avvocato Gustavo Sticazzi dello studio Sticazzi & Mecoion, con sede legale a Tranvate sul Membro chiederà al tribunale che il danno, per i reati di false promesse, di millantato credito e circonvenzione di incapaci, sia risarcito con la cifra di 10.000 euro per ogni parte lesa.
Ecco la foto di uno dei ricorrenti che, con una smorfia atroce,
 mostra quanto sia stata dolorosa la presa per il culo.


lunedì 27 giugno 2011

Il genuino pensiero di Maroni sulle minacce di Bossi (foto)

Bossi ha dichiarato"Se qualcuno si oppone ci metto due secondi per sbatterlo fuori!!!"

domenica 26 giugno 2011

La differenza fra Giuseppe Verdi e le Camicie Verdi (foto)

I Grandi Italiani. Giuseppe Verdi

I Pirla Padani. Camicie Verdi

venerdì 24 giugno 2011

Inviate ai Bossi due proiettili calibro nove. (foto)

A Umberto e Renzo Bossi è stata inviata una busta contenente due proiettili calibro nove.
Si tratta di un gesto riprovevole che però ha lasciato sconcertati gli inquirenti.
Ad esempio è parso strano il fatto che la lettera anonima fosse firmata Olindo Calderoli.
Che nella confezione ci fosse scritto conservare in frigo.
Che la lettera recitasse così :”Per due culi di piombo queste sono le supposte adatte.
Strana anche la scritta: “Specifiche per stitichezze ostinate”
Roberto Maroni che da qualche tempo è in lite con Bossi ha detto:”Io non possiedo una pistola Beretta calibro nove , matricola 69542.
Per solidarietà Borghezio si è fatto inviare un razzo per Bazooka.
Un certo Silvio B. ricordando che recentemente è stato accusato da Bossi di “Cagarsi adosso” ha detto :”prova tu a trattenerti con questo tipo di supposte!”
Nota Bene. Avviso Importante! Renzo queste non vanno prese per bocca!


mercoledì 22 giugno 2011

Grave incidente. Le richieste della Lega sono state già abortite?

Domenica, sul sacro prato di Pontida Bossi, il grande condottiero indeciso a tutto ha dettato a Berlusconi le condizioni della Lega per continuare ad appoggiare il governo.
Le richieste ed i tempi per attuarli sono state scandite in modo perentorio e hanno, come gli yoghurt, scadenze precise.
Due settimane per questo, entro 30 giorni vogliamo quest'altro, entro l'anno tutte devono essere esaudite in modo preciso.
Naturalmente tutto questo non avverà e come in passato Bossi e i suoi complici continueranno a sostare comodi sulle varie poltrone romane, continueranno ad intascare ricche paghe non curandosi del fatto che siano elargite dalla famigerata “Roma Ladrona”
E ancora una volta il popolo leghista che gridava a gran voce “Seccessione, Seccessione!” se lo prenderà nelle natiche e otterrà, come dicono a Bergamo, una cippa di minchia.
Le mie affermazioni sono confortate dal fatto che, dopo nemmeno 48 ore, la Lega ha fatto al Senato una rapida retromarcia al senato con i vari Calderoli, Bossi e soci, i quali hanno assistito impassibili al rigetto di buona parte dei loro roboanti “Ultimatum.” dati in pasto al popolo presente a Pontida.

lunedì 20 giugno 2011

sabato 18 giugno 2011

Alla conferenza di Berlusconi in difesa di Gianni Letta si è sfiorato il dramma

Inaspettata conclusione della conferenza stampa indetta da Berlusconi a proposito delle accuse mosse a Gianni Letta a seguito della indagini che hanno come protagonisti Bisignani e Papa.
Berlusconi ieri, forse perchè ha il culo non propriamente pulito, ha sentito il bisogno di indire una conferenza stampa per prendere le difese della suo uomo più fidato.
Purtroppo la toppa che ha tentato di mettere alla faccenda si è rivelata peggiore del buco che voleva tappare.
Il momento cruciale si è avuto quando, in maniera teatrale, ha appoggiato una mano sulla spalla di Letta e ha detto” Questo uomo è un galantuomo, una persona onesta e cristallina, le accuse nei suoi confronti sono infondate. E se ve lo garantisco Io vi potete fidare!!!”

A questo punto è avvenuto il disastro!
I giornalisti presenti sono stati vittime di uno scoppio di risate che per alcuni è sfociato in convulsioni e ha causato il ricovero al San Camillo di ben nove di loro.
-------------------------------------
Chi non crede alle cazzate
 di Berlusconi alzi la mano!

giovedì 16 giugno 2011

Lanciato una nuova auto. la P.4 di Bisignani e complici (foto)

Da parecchio tempo l'industria automobilistica italiana è sotto accusa perchè non si adegua al mercato e non lancia nuovi modelli. Finalmente oggi possiamo assistere alla presentazione di un auto adeguata ai nostri tempi.

Confronto Bossi- Berlusconi con l'originale B. B. Non c'è partita. /foto)



Fra i B&B. della politica Italiana e la B&B originale non c'è partita!

Condividiamo tutti la saggia proposta di Maroni! (foto)

Per una volta concordo appieno con una proposta di Maroni, quella di smetterla di spendere soldi per bombardare Ghedafi.
E' veramente uno spreco. Apprezzo ancora di più la seconda parte del suo ragionamento quando, completando il suo pensiero aggiunge:

martedì 14 giugno 2011

http://youtu.be/6AP75_d4c4o

lunedì 13 giugno 2011

La Lega, pur di diminuire le tasse mette in atto un doloroso sacrificio. (vignetta)

Per il centrodestra, di fronte al precipitare degli eventi è giunto il momento di compiere sacrifici estremi e dolorosi.
La Lega che, essendo più vicina al popolo ha avvertito per prima la necessità di cambiare, ha lanciato attraverso una dichiarazione ardimentosa dell'eroico Capitan Marrone un messaggio deciso:”Non è più il momento della prudenza ma è giunto quello dell'azione!”
Perciò I Leghisti hanno imboccato con decisione la via del taglio delle tasse e si sono assunti l'onere di indicare dove prendere i soldi necessari.
Eliminare le spese delle missioni all'estero!”
Noi ci togliamo il cappello di fronte a questo sacrificio consapevoli di quanto, per loro, sarà doloroso e pure costoso.
Bossi in prima persona ha dato la Notizia.

venerdì 10 giugno 2011

I colpevoli dell'infezione sono i germogli di soia. La Santanchè dichiara:Per me è un sollievo (foto)

La Santanchè appresa la notizia che i cetrioli sono innocenti ha dichiarato:
"Sono contenta, se durava ancora un pò questo dito mi si slogava!"

Appello all'assenteismo della cugina di Nicole Minetti (video)

http://youtu.be/AivLmyn9ePc

Per il ministero di Bossi pronta la nuova sede Lombarda. (foto)

Silviolo ha ascoltato i consigli dei suoi “Servi fedeli” e pure laccaculi è ha ripreso in mano, con fiero cipiglio, le redini del governo ed ha inaugurato una nuova stagione di riforme.
La prima, utile per accontentare la Lega, sarà quella di spostare il Ministero di Bossi, seppur in forma ridotta, al Nord.
Gli organici di questo ministero consisteranno in poche unità.
E' previsto un gabinetto con capo gabinetto e relativa carta igienica.
Un fattorino da mandare al bar a prendere da bere.
Una segretaria che rimetta a posto le carte che Bossi stropiccerà.
Una balia per il Trota ed una Badante per l'Umberto.
La sede sarà, per motivi logistici e di comodità, situata a Cassano Magnago nello stesso condominio di Bossi sito in Via Giacomo Sticazzi 16.
P.s. Le riunioni plenarie si terranno nella sottostante osteria “Il Rutto Verde”
Ecco la Badante Celtica in attesa di prendere servizio

giovedì 9 giugno 2011

Il cesso ideale di Berlusconi ((vignetta)

Attenzione! pericolo Cetrioli! (Avviso)

Il commissario Europeo per l'Agricoltura, dopo aver appreso che, a seguito della decisione di stanziare 300 Milioni di Euro per indennizzare il danno subito dagli agricoltori a causa delle ingiuste accuse fatte ai cetrioli per quel che riguarda la responsabilità della diffusione del batterio E- coli, si è detto perplesso ed incredulo a fronte della dichiarazione del ministro dell'agricoltura italiano che ha dichiarato che l'80% dei terreni agricoli in italia sono coltivati a cetrioli.
Di seguito ha emanato una circolare che avverte gli italiani sul grave rischio che si corre, in caso di scivolamento, a passeggiare nudi nei campi coltivati.

domenica 5 giugno 2011

Istruzione per l'uso sicuro del cetriolo. (disegno)

Adottiamo le giuste precauzioni!

In questi giorni il cetriolo spopola (Vignetta)

Sono tempi che vedono, specie a livello dei Mass-Media dei rapidi cambiamenti nei protagonisti delle cronache
Una trasmissione TV ha compilato una classifica dei primi tre protagonisti oggi di moda:

mercoledì 1 giugno 2011

Berlusconi spiega perchè non ha schierato la Carfagna per "Battere" la Camorra

Berlusconi rispondendo alle critiche che gli sono state rivolte per la scelta di Lettieri alla carica di sindaco di Napoli ha risposto:”Non potevo, per battere la camorra, schierare una donna giovane come la Carfagna!”
Mi consenta il cavaliere qualche obiezione.
1° Se esisteva un candidato adatto a “Battere” la camorra nessuno meglio della Carfagna poteva farlo.
2° Credo che nella scelta di non schierarla abbia giocato un ruolo la gelosia del Premier al quale non faceva certo piacere saperla “Sbattacchiata” dai Boss comerristi!”
3° Essendo, in Campania, il referente principale di Berlusconi quel galantuomo di Cosentino notoriamente culo e camicia con i camorristi, credo che Berlusconi non abbia nessun interesse a contrastarli. 

Reagiamo sdegnati alla proposta di parificare gli assassini della X mas ai Partigiani.

Ieri un parlamentare del Pdl ha proposto una legge che prevede la pari dignità tra coloro che fecero la Resistenza e i repubblichini fascisti di Salò.
A parte l'indegnità della proposta che tende a falsare quel momento storico, è veramente oltraggioso paragonare chi ha lottato ed è morto per liberare la patria dall'oppressore Nazifascita e chi invece è stato complice e sicario di Hitler e Mussolini. Non deve sfuggirci il fatto che l'assurdità della vergognosa proposta è assimilabile alla parificazione fra una persona onesta e integerrima ad un serial killer.
E' come paragonare una persona corretta a quell'imbecille che ha avanzato questa proposta.