lunedì 30 agosto 2010

BRICCONE: Foto ufficiale del vertice Berlusconi-Gheddafi

BRICCONE: Foto ufficiale del vertice Berlusconi-Gheddafi

Foto ufficiale del vertice Berlusconi-Gheddafi

Foto degli ospiti all'ambasciata Libica

Foto di un gruppo di ospiti durante il ricevimento all'ambasciata Libica

venerdì 27 agosto 2010

La proposta Molto convincente che Berlusconi fa ai "Finiani Moderati" purchè ritornino all'ovile!

I cosiddetti Finiani “Moderati”, che potrebbero essere sensibili alle lusinghe di Berlusconi, sono stati convocati da quel galantuomo di Denis Verdini che, su mandato del Premier, ha sottoposto loro un documento MOLTO convincente che propone a loro il ritorno all'ovile.

Berlusconi compie un estremo tentativo per sollevare il morale ai suoi (vignetta)

Berlusconi, resosi conto che il vertice con Bossi
stava assumendo un andamento triste e sfiduciato
ha tentato un dei suoi colpi di teatro nel tentativo di
sollevare l'umore dei presenti

giovedì 26 agosto 2010

Violenti scontri alla festa della Lega " Birghem is Padana" sedati dalle Ronde( Foto)

Ieri sera alla festa Celtica "Birghem Padana" che si sta svolgendo a Bergamo, il ministro Maroni è stato duramente contestato dagli Ultras del calcio.
La protesta di questi è sfociata in una serie di scontri feroci e violenti.
Sono volate pietre e bottiglie Molotov. Parecchie auto sono state incendiate.
Per fortuna c'è stato l'intervento dei Poliziotti e dei carabinieri di quartiere, delle pattuglie dell'esercito volute a suo tempo dalla astuto ministro La Russa. A dare manforte sono poi intervenute le famose Ronde of Birghem le quali, essendo composte da Leghisti Ultras dell'Atalanta per non sbagliarsi picchiavano tutti.

I danni alle macchine incendiate sono stati contenuti grezie ad una Ronda Padana dotata di estintori.

venerdì 20 agosto 2010

Il ladro della villa di Berlusconi ha confessato spiegando le motivazioni del gesto.

Amilcare Bigazzi, il ladro sorpreso a rubare nella villa di Berlusconi, sottoposto ad un severo interrogatorio ha confessato e ha motivato così il suo gesto:
“Da sempre coltivo una passione compulsiva per le imprese impossibili ed oramai le solite menate tipo scalare l'Everest scalzi, andare a 150 metri di profondità senza bombole, prendere a schiaffi una tigre o baciare in bocca un cobra, non mi davano più nessuna soddisfazione.
Ho valutato attentamente quale potesse essere la vera “Missione Impossibile”e ho deciso che riuscire a rubare a casa di un tipo come Berlusconi era quella più difficile.
Si trattava di rubare a colui che da svariati anni ruba a tutti noi e non è mai stato beccato.
Insomma rubare a lui era come prendergli la corona di re dei ladri, e ne sarebbe uscito deriso.
Non lo nascondo volevo compiere un impresa che vendicasse un po' noi tutti.
Purtroppo ha ragione l'antico proverbio che recita “Non si può riuscire a rubare in casa dei ladri” ha dimostrato tutta la sua validità!”.

giovedì 19 agosto 2010

Al ladro nella villa di Berlusconi è accaduto un fatto increscioso

Ladro sprovveduto ha tentato un furto nella villa di Berlusconi a Portofino.
Ma, come era prevedibile, gli è andata male, le guardie del corpo ed i vigilantes (circa 50 persone) che vigilavano sulla sicurezza del figlio di Berlusconi, Piersilvio, sono subito entrate in azione ed hanno bloccato il ladro.
Poco dopo è stato consegnato ai carabinieri della caserma di Santa Margherita i quali hanno provveduto subito a perquisirlo. Il risultato della perquisizione è stato sconcertante, si è scoperto che al ladro erano stati rubati il portafoglio, l'orologio ed il telefonino.
Questa scoperta ha lasciato allibiti i militi che non hanno potuto fare altro che aprire un indagine in merito.

martedì 17 agosto 2010

Amara sorpresa per i parlamentari in visita alle carceri

Ci è giunta notizia che 118 dei 259 parlamentari che, il giorno
di Ferragosto si sono recati a visitare le carceri sono stati
trattenuti per accertamenti sulla loro posizione giudiziaria.

domenica 15 agosto 2010

Ecco i mezzi che userà Montezemolo per diventare Premier (foto)

Luca Cordero, in sella al suo Cavallino Rampante si lancia alla conquista del governo

martedì 3 agosto 2010

domenica 1 agosto 2010

La Regione Campania regala un orologio a chi sarà pescato in moto senza casco! Incredibile!

Non è mia abitudine copiare o riprodurre scritti di altri, ma in questo caso da Massimo Gramellini è stato scritto un capolavoro e perciò credo che sia il caso di diffonderlo.
Una splendida notizia per i collezionisti di orologi. D’ora in poi, a Napoli, chi guiderà un motorino senza casco riceverà dal vigile, unitamente alla multa, uno swatch in regalo con la scritta «Senza casco ho le ore contate». Non è un monologo del compianto Massimo Troisi: a Napoli chi verrà sorpreso a guidare un motorino senza casco riceverà veramente in regalo un orologio. Ma non è geniale? Tu fai un’infrazione e io ti do un premio. E pazienza se ti do anche la multa (che quasi sicuramente non pagherai) e se l’orologio contiene una terribile minaccia intesa a responsabilizzare i minorenni (che sbianchetteranno la scritta per motivi scaramantici e venderanno l’orologio al mercato nero).

Considerate le dimensioni del fenomeno - a Napoli gli unici caschi in circolazione si trovano presso i parrucchieri per signora - coprire la richiesta di orologi richiederà uno sforzo industriale non indifferente. Ci tranquillizza sapere che la Regione Campania, cui si deve la brillante iniziativa, pagherà il conto senza problemi. Si è appena lamentata dei tagli di Tremonti, ma non lesinerà certo i soldi a un’opera di bene.


Personalmente sono orgoglioso di contribuire alla sua realizzazione col piccolo obolo delle mie tasse. Chiedo soltanto l’applicazione di un minimo di par condicio: ogni volta che a Torino lascio l’auto in sosta vietata, gradirei ricevere dal vigile un pacchetto di gianduiotti.


commenti (126)    scrivi    
Annunci Premium